Nomadi digitali in Portogallo

Francesca 33 anni sarda, ha lasciato l’isola da qualche anno. Durante il periodo in cui stava nel sud-est asiatico, precisamente a Bali, conosce Alessandro, un altro italiano che da qualche anno passa la maggior parte del suo tempo fuori dal bel paese. Insomma, due expat che si incontrano. Facciamo una skype call, noi con il cielo ormai buio di Basilea come sfondo mentre loro ci mostrano un bel tramonto sulla costa portoghese a Peniche! “Questo” ci dicono “è uno dei motivi per cui abbiamo scelto di stare qui!”.

 

Da buoni viaggiatori, surfisti e nomadi digitali (Alberto Mattei nel suo sito dà una definizione esaustiva di questa nuova categoria di persone), cercano un'idea per costruirsi un proprio progetto indipendente. "Aprire un sito per parlare del posto in cui stiamo vivendo, coinvolgendo le realtà locali, ci sta permettendo di conoscere persone nuove, di entrare in posti in cui non saremmo entrati e ci pone costantemente nell’ottica di osservatori curiosi del mondo intorno a noi. Siamo qui ormai da qualche mese, non è stata una scelta consapevole fin dall’inizio ma poi man mano che passava il tempo ci siamo facilmente adattati in questo paesino. Un po’ come quando pensi mi siedo un attimo su questa poltrona e poi quell’attimo si protrae perché ci stai bene e non vuoi più alzarti. Abbiamo sempre pensato che ci sia un solo tipo di successo: quello di fare della propria vita ciò che si desidera".

 

In questo modo nasce l’esperienza di due nomadi digitali che combinano la loro conoscenza del turista italiano con le possibilità offerte dal territorio in cui vivono e fanno così un loro progetto indipendente. Francesca e Alessandro ci tengono molto al proprio progetto e da buoni nomadi digitali hanno voluto partecipare attivamente alla creazione del logo. Tra una skype call e un invio file con wetransfer il marchio Peniche Portugal è stato creato a 8 mani: loro con i nostri esperti di brand identity. Loro stessi hanno fatto una ricerca sui loghi di loro interesse e ragionando sul concept che volevano trasmettere i designer di Openmondo hanno proposto quello che oggi vedete sul loro sito e che è un logo con un'identità molto forte e definita. Il ragionamento che c'è stato nella costruzione dell'identità del progetto è ruotato intorno al “perché”, come fanno le grandi aziende e i grandi leader che hanno avuto successo. E' necessario avere chiare le ragioni che spingono a costruire un proprio progetto per poter avere più solidità e seguito, Simon Sinek spiega bene questo concetto nel suo Ted Talk How great leaders inspire action. Le persone amano un brand perchè si riconoscono nei valori su cui si fonda e che trasmette. 

Logo del progetto Peniche Portugal

Logo del progetto Peniche Portugal

Peniche è un paese di pescatori, surfisti ma soprattutto amanti dell’oceano, con la sua forza e i suoi colori intensi. "Abbiamo trascorso la stagione estiva 2015 a lavorare, impieghi stagionali ovviamente. Io davo una mano nella reception di un ostello e il mio ragazzo, essendo istruttore di surf, dava lezioni con un campus della zona. Poi l’inverno è arrivato e qui si svuota tutto, siamo rientrati un po’ a trovare amici e parenti in Italia ma il desiderio di tornare a Peniche era forte, cercando sul web abbiamo visto che non c’era nessun sito web di Peniche rivolto ad italiani che vogliono venire qui, pure essendocene un bel numero che si avventurano sulla costa dell’Atlantico. Così abbiamo pensato che poteva essere interessante fare una guida che si rivolgesse a questa fetta di mercato". Il progetto sta andando bene e forte di una base solida creata all'inizio ha tutte le carte in regola per svilupparsi sempre di più. 

 

Vuoi avviare anche tu un tuo progetto indipendente nel web? Crea il sito web della tua località con Openmondo.